La Pectina

La pectina, nota anche come Fruttapec per via della famosa marca, è un gelificante naturale presente nella frutta molto usato nella preparazione di confetture e marmellate.
Permette di diminuire la quantità di zucchero e di accorciare i tempi di cottura consentendo alla frutta di conservare maggiormente i propri principi nutritivi e mantenendo i colori più accesi.
Mi è capitato di vedere chi compra frutta biologica al supermercato (o meglio ancora usa quella dei propri alberi) e poi si fornisce di bustina chimica per gelificare il tutto…non mi sembra proprio il massimo.
Farsi la pectina in casa è semplice e soprattuto economico visto che si utilizzano le parti di scarto.
Basta tenere in un sacchetto bucce e torsoli di mele e pere, gli scarti delle centrifughe di frutta o la polpa che si accumula nello spremiagrumi quando ci facciamo una spremuta.
Si può conservare il sacchetto nel congelatore finché non si raggiunge la quantità desiderata.
Ecco la semplicissima ricetta.

/home/wpcom/public_html/wp-content/blogs.dir/a4e/78212198/files/2014/12/img_7967.jpg
Ingredienti
– 1 kg di bucce e torsoli di mele o pere e polpa di scarto di agrumi
– il succo di un limone
– acqua

Preparazione
Frullate gli scarti della frutta, metteteli in una pentola e aggiungete il succo di limone.
Ricoprite con l’acqua e fatte cuocere a fuoco lento per due ore mescolando di tanto in tanto.
Al termine della cottura filtrate con un colino a maglie sottili e un canovaccio pulito.
Quando tutto il liquido sarà filtrato lasciate raffreddare e congelate nei contenitori per i cubetti del ghiaccio.

Utilizzo
2/3 cubetti ogni chilo di frutta.